ORDINE COSTANTINIANO - DELEGAZIONE DEL PIEMONTE E VALLE D'AOSTA

Delegato

Nob. Dott. Andrea Serlupi, dei Marchesi Serlupi Crescenzi
Cavaliere di Giustizia

Segretario Generale e Responsabile della Comunicazione

Nob. Dott. Gabriele Gregorio Sarlo
Cavaliere di Giustizia

Tesoriere

Arch. Paolo Giannetto
Cavaliere di Merito

Referente per le Attività culturali

Prof. Claudio Musso
Cavaliere di Merito

Referente per la Città di Aosta

Dott. Mirco Ciccarese
Cavaliere di Ufficio

Referente per la Città di Cuneo

Dott. Flavio Fantino
Cavaliere di Merito con Placca d’Argento

Referente per la Città di Torino

Arch. Paolo Giannetto
Cavaliere di Merito

Cappellano di Aosta

Don Fabrizio Balestra
Cappellano di Merito

Il territorio e la chiesa di riferimento

Il territorio

La Delegazione del Piemonte e Valle D’Aosta si estende sul territorio della regione ecclesiastica Piemonte – che comprende la maggior parte della regione amministrativa Piemonte e l’intera regione amministrativa Valle d’Aosta, oltre che una piccola parte delle regioni amministrative Liguria e Lombardia – che è costituita da due province ecclesiastiche, l’Arcidiocesi di Torino e l’Arcidiocesi di Vercelli, con le loro diocesi suffraganee: le Diocesi di Acqui, di Alba, di Aosta, di Asti, di Cuneo-Fossano, di Ivrea, di Mondovì, di Pinerolo, di Saluzzo, di Susa, di Alessandria, di Biella, di Casale Monferrato e di Novara.

La chiesa di riferimento

La chiesa di riferimento della Delegazione del Piemonte e Valle D’Aosta è la Cappella dei Banchieri e dei Mercanti a Torino, che fu edificata alla fine del Seicento dalla Pia Congregazione dei Banchieri, Negozianti e Mercanti all’interno del palazzo dei Gesuiti e consacrata nel 1692. Il tema delle decorazioni della cappella è l’Epifania, la manifestazione di Cristo ai potenti della terra e in cui la Congregazione celebra la propria festa.

Ultime notizie dalla Delegazione

Cappella dei Mercanti
Redazione SMOC IT

La Santa Messa mensile nel percorso spirituale della Delegazione Piemonte e Valle d’Aosta

Come previsto nel percorso di vita spirituale del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, domenica 5 maggio 2024 nella Cappella dei Banchieri e dei Mercanti in Torino, i Confratelli della Delegazione del Piemonte e Valle d’Aosta, hanno partecipato alla Celebrazione Eucaristica mensile. In questo luogo antico, il turbinio cromatico degli affreschi e delle tele sembra voler gareggiare con la calda luce riflessa dalle dorature di fregi d’acanto e volute barocche, per saziare lo sguardo del visitatore e nutrirne la mente e lo spirito con quella Bellezza che è lo “splendore della Verità”. Come affermava il grande architetto catalano e servo di Dio Antoni Gaudì, richiamando Platone.

Cappella interno
Redazione SMOC IT

Primo incontro formativo sulla divina liturgia per la Delegazione Piemonte e Valle d’Aosta a Torino

Domenica 7 aprile 2024, I Domenica dopo Pasqua e Domenica della Divina Misericordia, è stata celebrata nella Cappella dei Banchieri e dei Mercanti, che da oltre quattro secoli è espressione di fede e bellezza incastonata nel cuore antico del capoluogo piemontese, la Santa Messa mensile della Delegazione di Piemonte e Valle d’Aosta del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, preceduta da un momento formativo, il primo di un più ampio percorso formativo, incentrato sulla Divina Liturgia. La cappella fu edificata alla fine del Seicento dalla Pia Congregazione dei Banchieri, Negozianti e Mercanti all’interno del palazzo dei Gesuiti e consacrata nel 1692. Il tema delle decorazioni è l’Epifania, la manifestazione di Cristo ai potenti della terra e in cui la Congregazione celebra la propria festa.

San Giorgio
Redazione SMOC IT

Incontro formativo su San Giorgio e Santa Messa mensile della Delegazione Piemonte e Valle d’Aosta a Torino

Domenica 3 marzo 2024, la Delegazione di Piemonte e Valle d’Aosta del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, guidata del Delegato Nob. Dott. Andrea Serlupi, dei Marchesi Serlupi Crescenzi, Cavaliere di Giustizia si è incontrata a Torino per la Santa Messa mensile, culmine del cammino di vita spirituale della realtà Costantiniana in queste terre, preceduta da un momento formativo sulla figura del santo patrone della Sacra Milizia, San Giorgio Martire.