05.06.2022 - Ringraziamento per il 50° di sacerdozio del Cappellano Don Maurizio Ormas

Aggiornamento: 21 giu

Come abbiamo annunciato [QUI], una rappresentanza di Cavalieri della Delegazione della Lombardia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio ha presenziato alla solenne Santa Messa in occasione del 50° di sacerdozio del Cappellano Prof. Dott. Don Maurizio Ormas, concelebranti il Cappellano di Delegazione Mons. Federico Gallo, Cappellano Jure Sanguinis, Canonico del Capitolo Maggiore del Duomo di Milano, e alcuni prelati uniti in questo importante celebrazione di ringraziamento presso la Parrocchia dell'Annunciazione di Peregallo a Lesmo.

La presenza di questa rappresentanza Costantiniana è stata una dimostrazione proprio di quel legame tra Confratelli che è stato evidenziato da Don Ormas nella sua omelia durante l’ultimo incontro della Delegazione Lombardia, il 5 maggio scorso presso la Chiesa di San Sepolcro a Milano [QUI]: “Una appartenenza reciproca che crea un vero e proprio legame”, oltre ad essere stato un segno di gratitudine e condivisione di questo significativo anniversario.

All’introduzione del Sacro Rito, il Parroco Don Mauro Viganò ha ringraziato il Signore per il dono e la presenza di Don Maurizio in questi 50 anni di sacerdozio, dimostrazione della gloria di Dio, per la quale hanno potuto godere i famigliari, gli amici, i Cavalieri dell’Ordine Costantiniano, i parrocchiani e la Comunità Pastorale, oltre a tutti coloro che lo hanno incontrato. Ha affidato nuovamente Don Maurizio all’intercessione della Grazia dello Spirito Santo affinché non manchi di accompagnarlo nel tempo che gli sarà donato, e continui a profondere su di lui le Sue grazie copiose e feconde.

Al termine del sacro rito una serie di interventi hanno consentito alle numerose realtà che hanno avuto il previlegio di incontrare Don Ormas di esprimere gratitudine per il lungo apostolato fino ad oggi esercitato: dal Naviglio a San Silvestro, passando per il Carmine, San Pio X, San Pio V, San Felice e San Sebastiano. Senza dimenticare gli ex alunni di una vita di insegnamento e gli amici incontrati in questi anni.

Il Sindaco di Lesmo ha salutato e ringraziato con grande affetto Don Ormas a nome dell’amministrazione comunale e dell’intera cittadinanza, sottolineando la straordinaria empatia che è riuscito a creare in soli due anni con la comunità parrocchiale grazie anche al piglio colto che lo contraddistingue.

Poi, Don Ormas ha ringraziato la comunità di Peregallo - viva, vivace, calda ed accogliente ha evidenziato - che ha avuto la grazia di incontrare. Inoltre, ha ringraziato l’amministrazione comunale e il Sindaco di Lesmo per le sue parole sentite in comunione con la cittadinanza intera. Successivamente ha rivolto parole di particolare ringraziamento ai Cavalieri Costantiniani, che hanno voluto essere presenti, accompagnandolo in questo momento.

Mons. Ormas ha evidenziato ai presenti che i Cavalieri Costantiniano appartengono storicamente all’Ordine Cavalleresco più antico della cristianità. La leggenda lo fa risalire a Costantino ma certamente risale alla Casa Imperiale degli Imperatori di Bisanzio trasferendosi ai Farnese e poi ai Borbone. «Per cui si tratta di un Ordine Cavalleresco di primaria importanza nella storia europea, al quale mi pregio e mi onoro di fare parte e di avere questi Cavalieri come Confratelli». Infine, Don Ormas ha ringraziato gli appartenenti alle varie parrocchie che lo hanno accompagnato in questi anni e tutti gli amici prelati che ha conosciuto in questi anni e che hanno concelebrato in questa occasione, compreso Mons. Federico Gallo, al quale lo lega una lunga e profonda amicizia.

I festeggiamenti si sono conclusi con un amichevole rinfresco offerto a tutti i presenti.

Archivio
Cerca per tag