08.04.2020 - Messaggio e Riflessione per la Santa Pasqua della Delegazione di Marche e Romagna

Aggiornato il: apr 9

Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio Real Commissione per l'Italia Delegazione di Marche e Romagna

Messaggio del Delegato in occasione delle festività Pasquali


Preg. mi Confratelli tutti, nell’impossibilità di poterci ritrovare insieme causa la decretata -forzata- sospensione di tutte le attività sociali dovute all’emergenza che stiamo vivendo e nel ringraziare a nome della delegazione i messaggi del nostro amato Gran Maestro e del nostro Presidente in piena condivisione di pensiero, la situazione che stiamo vivendo ci obbliga a riflettere cristianamente, e ancor di più a motivo della nostra qualità di appartenenti alla Sacra Milizia Costantiniana, su questo periodo di Quaresima spingendoci ad interpretarne il vero significato. Se non possiamo stare uniti per motivi di forza maggiore, diviene necessario quindi vivere da perfetti cristiani questo tempo di autentica sofferenza mondiale in special modo attraverso la preghiera e la carità autentiche opere della Penitenza Quaresimale, in attesa della Pasqua. Contrariamente agli anni precedenti quindi l’eccezionale occasione attuale ci impone, nel bene e nel male, veramente di riflettere sul significato della sofferenza connaturata a quanto sta accadendo, ma ci dona parimenti anche il senso della speranza legata indissolubilmente alla Resurrezione Pasquale; ed è con questo pensiero e con questo autentico e vivo sentimento che intendo rivolgere a tutti Voi e alle Vostre famiglie i più sinceri auguri per una Pasqua di Resurrezione che sia quindi auspicio e simbolo di una autentica rinascita e di vittoria sul male e che possa portarci tutti verso un periodo migliore. Vi esorto quindi alla preghiera ed alla carità verso il prossimo che può essere fatta anche individualmente da ognuno di noi, anche attraverso semplici gesti quotidiani e specie in questo periodo le occasioni non mancano. Desidero inoltre a nome della delegazione Marche-Romagna porgere ai Confratelli lombardi uno speciale pensiero di vicinanza e solidarietà in quanto maggiormente colpiti dalla pandemia. Ci pregiamo inoltre estendere i nostri auguri ai Confratelli delle delegazioni italiane e straniere dell’Ordine ed in special modo al nostro Presidente ricordando le parole di Giovanni Paolo II il quale diceva che non si è mai soli davanti al mistero della sofferenza: si è col Cristo che dà senso a tutta la vita. Con lui tutto ha un senso, compresi il dolore e la morte. Che questa Pasqua sia quindi la riscoperta del mistero della vita, fatta di tante sofferenze ma anche di grande gioia. Nob. Carlo dei Conti Cicconi Massi Cav. di Jure Sanguinis con P.O. Delegato per le Marche e la Romagna Senigallia (AN) 8 aprile 2020


Riflessione augurale per la Santa Pasqua del Cappellano


Carissimi Fratelli Cavalieri e Sorelle Dame vi invio il pensiero più profondo del mio cuore. GRAZIE è la parola più bella per dire che ho compreso che DIO, Padre-Figlio-Spirito S., mi ama! GRAZIE Padre: per Amore ci doni vita e mi consegni tuo Figlio Gesù, sapendo che lo avremmo messo in Croce; GRAZIE Gesù: per nostro Amore diventi uomo, prendi su di te il nostro "non-amore"; (peccato) , ti offri vittima al Padre , muori e RISORGI. Inventi l'Eucaristia e mi dici: mangiami! Inventi la Chiesa, tuo Sacramento, e ti metti nelle sue mani come Parola e Sacramenti. GRAZIE Spirito Santo AMORE: mio Paraclito, Consolatore- Allenatore alla santità! A M E N! GESÙ, il Cristo, È RISORTO. ALLELUJA, Noi siamo risorti con LUI! Questo è il motivo della nostra gioia, il contenuto più vero e profondo delle Parole BUONA PASQUA! Abbraccio tutti nel Signore e vi Benedico. Mons. Umberto Gasparini Cappellano di Merito-Delegazione SMOC Marche-Romagna

Archivio
Cerca per tag

© 2020 Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio

Real Commissione per l'Italia 

S i t o   U f f i c i a l e

  • Facebook App Icon
  • Youtube