08.09.2022 - Celebrazione della solennità di Maria Santissima della Stella a Barrafranca

Aggiornamento: 10 set

Giovedì 8 settembre 2022, come abbiamo annunciato [QUI], una rappresentanza di Cavalieri e Dame appartenenti alla Delegazione della Sicilia Orientale del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio ha partecipato, nella chiesa dedicata a Maria Santissima della Stella gremita di fedeli, alla solenne Santa Messa in onore della compatrona della cittadina di Barrafranca.

La sacra immagine di Maria Santissima della Stella portata in processione.

La solenne Celebrazione Eucaristica è stata celebrata dal Vicario Foraneo della Diocesi di Piazza Armerina, Don Salvatore Nicolosi, con l'accompagnamento del coro interparrocchiale diretto da Don Benedetto Mallia, Parroco della Chiesa Madre.

All’inizio del Sacro Rito, il celebrante ha ringraziato S.A.R. il Principe Don Pedro di Borbone e Orléans, Duca di Calabria, Conte di Caserta, Capo della Real Casa delle Due Sicilie e Gran Maestro, nonché S.E. il Duca Don Diego de Vargas Machuca, Presidente della Real Commissione per l’Italia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio per le lettere ricevute, e quanti della Delegazione hanno aderito all’invito del Parroco Don Salvatore Cumia a partecipare alla celebrazione. In particolare, ha ricordato come già da tempo i Cavalieri e le Dame locali si sono distinti per opere umanitarie, ed in questa occasione hanno donato dei buoni spesa per le persone bisognosi.

Al termine della Santa Messa, la Dama Dora Carà ha recitato la preghiera del Cavaliere Costantiniano e il Cav. Onofrio Ligotti, Referente provinciale di Enna, ha ringraziato per il gradito invito anche a nome del Delegato Nob. Ferdinando Testoni Blasco, Cavaliere Gran Croce di Giustizia.

La lettera del Presidente della Real Commissione per l’Italia

Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio

Real Commissione per l’Italia

Al Cav di Merito con Placca Onofrio Ligotti

Carissimi Confratelli e Consorelle,

apprendo con vivo piacere che l’8 Settembre prossimo si terrà nella Chiesa di Maria SS.ma della Stella in Barrafranca una solenne liturgia eucaristica presieduta dal Rev. Don Salvatore Nicolosi, Vicario foraneo, a cui presenzierà una qualificata Rappresentanza della Delegazione della Sicilia Orientale.

Manifesto viva riconoscenza al Parroco, Rev. Don Salvatore Cumia, per aver invitato i Cavalieri Costantiniani ad un evento così significativo in onore della Madre di Dio, Compatrona di Barrafranca.

Ringrazio altresì il Confratello Dott. Onofrio Ligotti, Cavaliere di Merito con Placca per l’impegno profuso anche in questa circostanza, caratterizzata dalla presentazione di un generoso donativo da parte della Sacra Milizia in favore delle opere assistenziali della Parrocchia. Ed è altamente significativo che l’offerta si sia potuta raccogliere attraverso la vendita di copie della litografia “In Hoc Signo Vinces”, illustrata da simbologie costantiniane, realizzate dalle Dame e dai Cavalieri della Provincia di Enna in collaborazione con la pittrice barrese Mariella Flammà.

Non nascondo di essere dispiaciuto per non poter presenziare alla celebrazione a motivo della lontananza e della convalescenza. Avrei tanto desiderato visitare Barrafranca, ma soprattutto, nella mia veste di Presidente della Real Commissione per l’Italia, avrei voluto manifestare personalmente ai Cavalieri e alle Dame presenti tutta la mia riconoscenza per le attività caritatevoli e culturali intraprese con tanta sollecitudine.

Al ringraziamento, unisco l’augurio mio più fervido: l’esempio di San Giorgio, come quello dei primi discepoli, donne e uomini coraggiosi che hanno testimoniato con la loro esistenza il mistero della Croce, faccia comprendere ad ognuno il significato della fortezza cristiana.

Milano, addì 26 Agosto 2022

La circostanza mi è propizia per confermarmi

Vostro aff.mo Confratello Diego de Vargas Machuca


La lettera del Gran Maestro

Nob. Cav. Ferdinando Testoni Blasco

Delegato per la Sicilia Orientale,

Cav. Onofrio Ligotti, Referente provinciale di Enna

Don Salvatore Nicolosi, Vicario Foraneo

Rev.do Don Salvatore Cumia, Parroco della Chiesa Maria Santissima della Stella

Madrid, 8 settembre 2022

Festa di Maria Santissima della Stella

Cari Confratelli, Amici e Amiche

A tutti voi riuniti nella Chiesa Maria Santissima della Stella, un affettuoso saluto e l’assicurazione della mia vicinanza con il pensiero e con la preghiera.

Desidero ringraziare il Parroco Don Salvatore Cumia del gradito invito rivolto al Nob. Cav. Ferdinando Testoni Blasco, Delegato per la Sicilia Orientale lla Delegazione per la Sicilia Orientale del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio a festeggiare insieme Maria Santissima della Stella, Compatrona della cittadina di Barrafranca. Inoltre, un grazie al Vicario Foraneo Don Salvatore Nicolosi per aver presieduto la solenne celebrazione del Sacro Rito e al Cav. Onofrio Ligotti per la cura che ha dedicato nei dettagli di questo evento da antica tradizione.

Ho appreso con piacere che nella stessa occasione sono stati donati dei buoni pasto per le opere assistenziali della Parrocchia Maria Santissima della Stella, acquistati con i proventi della vendita della litografia In Hoc Signo Vinces, opera dalla stimata pittrice barese Mariella Flammà, su incarico del gruppo dei Cavalieri e Dame della Provincia di Enna. Ho apprezzato molto questa litografia, a suo tempo donatami, che rappresenta la battaglia combattuta nell’anno 312 nei pressi di ponte Milvio da Costantino contro Massenzio, con un sunto della simbologia Costantiniana.

Volentieri mi unisco alle parole di Don Salvatore Cumia, nell’esprimere stima e riconoscimento per il lavoro a favore della società svolto dagli appartenenti alla Delegazione per la Sicilia Orientale. Come Gran Maestro vi esorto di proseguire con le vostre iniziative benefiche in collegamento con il vostro ambiente più prossimo, con l’impegno, la generosa dedizione e l’altruismo che vi contraddistinguono come Cavalieri, Dame e Amici della Sacra Milizia, che è fortemente caratterizzata dalle attività caritatevoli. Il contributo di aiuto materiale a chi è nel bisogno, in base alle disponibilità personali di ciascuno, è esempio di vita cristiana oltremodo necessario, poiché la situazione economica delle persone più fragili - anziani, disoccupati, senzatetto, rifugiati - non cessa di aggravarsi in questi tempi difficili.

A questo proposito, mi compiace sempre di ricordare le parole dell’Apostolo Pietro di cui porto il nome, quando dice: Dopo aver santificato le vostre anime con l'obbedienza alla verità, per amarvi sinceramente come fratelli, amatevi intensamente, di vero cuore, gli uni gli altri (1Pt 1,22). Nel conservare e nel tramandare le nostre tradizioni alle future generazioni, nell’agire nel solco della Dottrina Sociale della Chiesa e nella difesa della Fede Cristiana, ci facciamo guidare dalla parola dell’Apostolo Paolo: Noi invece, che siamo del giorno, dobbiamo essere sobrii, rivestiti con la corazza della fede e della carità e avendo come elmo la speranza della salvezza (1Tes5,8).

Da parte mia e della mia Famiglia, formulo a voi tutti i migliori auspici e buona festa di Maria Santissima della Stella.

Pedro di Borbone delle Due Sicilie

Duca di Calabria, Conte di Caserta

Gran Maestro

La secolare tradizione della offerta del grano.

Archivio
Cerca per tag