09.04.2022 - Esercizi Spirituali della Delegazione di Napoli e Campania a Capodimonte

Aggiornamento: 24 apr

Sabato 9 aprile 2022 la Delegazione di Napoli e Campania del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio ha tenuto gli Esercizi Spirituali in preparazione alla Santa Pasqua. Membri e Postulanti, guidati dal Delegato il Nob. Manuel de Goyzueta dei Marchesi di Toverena e di Trentinara, Cavaliere di Giustizia, si sono riuniti presso la sede del Commissariato Generale di Terra Santa, di fronte all’ingresso del parco e della Reggia di Capodimonte, che oggi ospita una delle più importanti pinacoteche italiane. Ospite graditissimo è stato S.A.S. il Principe Don Maurizio Ferrante Gonzaga, Marchese del Vodice, Signore di Vescovato, Cavaliere Gran Croce di Giustizia, Cavaliere. del Insigne Real Ordine di San Gennaro, Membro Emerito della Real Deputazione.

Le meditazioni sono state dettate da Fra Sergio Galdi d’Aragona, OFM, Commissario Generale di Terrasanta, Cappellano di Giustizia, incentrate sull’analisi della Passione di Nostro Signore Gesù Cristo secondo Giovanni (Gv 18,1-19,42). Fra Sergio ha posto in evidenza in modo articolata tutti quegli elementi del racconto evangelico che costituiscono la concretizzazione di brani dell’Antico Testamento, soprattutto i Salmi e i libri dei Profeti, dimostrando la piena linearità delle profezie e delle allegorie con quanto si è poi verificato concretamente durante la Passione di Gesù.

Terminata la predica degli Esercizi Spirituali, Fra Sergio ha celebrato la Santa Messa.

È seguito un vin d’honneur svolto sul terrazzo della sede della Commissione Generale di Terra Santa a Napoli, situata in un luogo di particolare bellezza paesaggistica. Il luogo offre uno dei più bei scorci del panorama di Napoli dominato dalla cupola della Basilica di N.S. Madre del Buon Consiglio, detta “la piccola San Pietro” per la marcata rassomiglianza, fatte le debite differenze di dimensioni, con la Basilica Papale Vaticana.

A conclusione di questa giornata di raccoglimento spirituale, il Delegato ha consegnato a Padre Sergio nel nome della Delegazione un’offerta per le attività caritative della Commissione Generale di Terra Santa.

La Custodia di Terra Santa

San Francesco d’Assisi, all’inizio del secolo XIII mosso dall’amore per Cristo Povero e Crocifisso si recò in Medio Oriente per "toccare" quei luoghi che fino ad oggi costituiscono una testimonianza insostituibile della rivelazione di Dio e del suo amore per l’uomo. In quel suo pellegrinaggio, nonostante il guerreggiare delle Crociate, incontrò e dialogò a Damietta, in Egitto, con il Sultano Melek al-Kamel, il cui governo si estendeva fino alla Terra Santa. Fu un incontro pacifico, che diede inizio alla presenza dei francescani in Terra Santa e che segnò anche lo stile della loro presenza lungo il corso dei secoli, fino ad oggi.

Questa provincia religiosa dell’Ordine francescano ha preso col tempo il nome di Custodia di Terra Santa. La Curia Custodiale, con a capo il Custode di Terra Santa, attualmente Fra Francesco Patton, OFM, raggruppa tutti i servizi della Custodia di Terra Santa permettendole, ovunque essa sia presente, di vivere la sua vocazione d’accoglienza dei pellegrini, di servizio ai poveri, di pastorale locale, di custodia e vita liturgica dei Luoghi Santi. Rappresenta tutti i frati, sia nella vita ecclesiale locale, sia nei confronti degli Ordinari Cattolici di Terra Santa, sia attraverso le relazioni ecumeniche e il dialogo con le altre religioni. Inoltre, centralizza i servizi finanziari, di assistenza sociale e di comunicazione (sei riviste, una tipografia, un centro di produzione multimediale, un centro d’informazione cristiana e un sito internet), tutti i servizi amministrativi riguardanti i frati (dalla formazione alle nomine, passando per le pratiche per ottenere i visti). La Curia Custodiale mantiene i rapporti con la Curia Generale dell’Ordine Francescano e con ogni convento della Custodia di Terra Santa in Medio Oriente (Cipro, Egitto, Giordania, Israele, Libano, Palestina e Siria) e quelli nel mondo posti sotto la sua diretta giurisdizione (Argentina, Grecia, Italia, Spagna e Stai Uniti) e con i 66 Commissariati e i 31 Vice Commissariati di Terra Santa presenti in 51 Nazioni.

I Commissari sono ponti tra la Terra Santa e i cristiani di tutto il mondo” e assicurano un sostegno concreto alla missione francescana in Terra Santa. L’attuale Commissario Generale di Terra Santa a Napoli è Fra Sergio Galdi d’Aragona, OFM. Per conoscere il Commissariato Generale di Terra Santa a Napoli: QUI.

Se le cerimonie religiose e ufficiali danno ai componenti della Curia Custodiale un aspetto molto solenne, nel quotidiano essa lavora al servizio delle realtà della Terra Santa e all’accoglienza dei pellegrini. Negli ultimi anni i diversi membri della Curia Custodiale e altri frati o laici, delegati a questa mansione, hanno accolto migliaia di pellegrini a San Salvatore, illustrando la realtà della Custodia Custodiale, il suo operato in Terra Santa e trasmettendo la "Grazia" dei Luoghi Santi in cui affondano le radici spirituali cristiane.

Archivio
Cerca per tag