17.02.2021 - Gli impegni quaresimali dei Cavalieri Costantiniani della Tuscia e Sabina

La Quaresima è uno dei momenti più significativi dell’anno liturgico, poiché i “quaranta giorni” rappresentano il cammino che conduce alla Resurrezione del Signore, fonte e causa della nostra salvezza.

Per i Cavalieri Costantiniani, che “si gloriano della Croce di Gesù Cristo”, il periodo quaresimale deve significare un forte impegno sotto il profilo spirituale e caritativo.


La Delegazione della Tuscia e Sabina del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, pertanto, parteciperà domani 17 febbraio 2020, Mercoledì delle Ceneri, alla solenne liturgia eucaristica celebrata alle ore 18.30 dal Priore della Comunità Agostiniana nella Chiesa della SS. Trinità.



Al termine, il Delegato Roberto Saccarello, unitamente ai Confratelli e ai Volontari, si raccoglieràin preghiera dinanzi al Crocefisso nella Cappella Costantiniana, inaugurata nel 2018 da S.A.R. il Principe Don Pedro di Borbone delle Due Sicilie e Orléans, Duca di Calabria, Conte di Caserta, Capo della Real Casa delle Due Sicilie, Gran Maestro del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.



Inoltre, alle ore 17.40 ogni venerdì di Quaresima, si svolgerà nello stesso Tempiodella SS. Trinità-Santuario della Madonna Liberatrice la pia pratica della Via Crucis, a cui presenzierà sempre una Rappresentanza della Delegazione della Tuscia e Sabina.

Archivio
Cerca per tag