20.05.2021 – Santa Messa della Delegazione Lombardia nel settimo giorno della novena di Pentecoste

Per l’incontro di maggio 2021 dei Cavalieri della Delegazione Lombardia, la Santa Messa è stata officiata dal Cappellano di Delegazione Mons. Federico Gallo, Direttore della Veneranda Biblioteca Ambrosiana, Cappellano Jure Sanguinis. Questo ritrovo ha avuto luogo giovedì 20 maggio, nel settimo giorno della novena di Pentecoste, quei nove giorni che precedono la Pentecoste e che seguono l’Ascensione di Gesù avvenuta nel 40° giorno, come ha evidenziato Mons. Gallo in una lectio magistralis.



Le letture del giorno hanno portato a meditare il mistero dell’attesa dello Spirito Santo che viene infuso nelle menti e nei cuori dei fedeli. Commentando il Vangelo di Giovanni (Gv 15, 18-21) - nel quale il Signore avverte i Suoi discepoli sulle persecuzioni cui andranno incontro seguendo la Sua Parola – Mons. Gallo ha portato a comprendere quale possa essere la condotta più consona qualora accadesse, al giorno d’oggi, un confronto con persone o atteggiamenti laicisti, in modo particolare nel mondo accademico, della scienza e della conoscenza. Difatti, non è raro – ha precisato Mons. Gallo – che a seguito di questa secolare vena anticlericale cristiana presente in Europa si creino dei pregiudizi o dei preconcetti nei confronti dei fedeli, i quali di conseguenza possono essere visti con sufficienza. Chi odia i cristiani odia il messaggio di Cristo.



Non si tratta di fare catechismo – ha spiegato Mons. Gallo - ma ci è chiesta la coerenza con il dono di Dio che è dentro di noi, coerenza con le proprie scelte. La serenità nei confronti di qualche forma persecutoria ci viene data dalla consapevolezza di rispondere a Dio e non al mondo, non agli uomini, confidando nella consolazione interiore dello Spirito Santo. In conclusione Mons. Gallo ha chiesto di riflettere seriamente con grande serenità e con l’aiuto del Signore, in questa novena di Pentecoste, riguardo la vocazione cristiana e sul come continuare a vivere le Insegne Costantiniane, anche quando non vengono indossati, mostrandole nel modo di comportarsi e di relazionarsi con il prossimo e tramite le proprie scelte.



Al termine della Celebrazione Eucaristica, il Delegato Vicario Cav. Dott. Ing. Gilberto Spinardi ha riportato i saluti del Presidente della Real Commissione, S.E. Duca Don Diego de Vargas Machuca, Balì Gran Croce di Giustizia decorato con Collare, desideroso di rivedere presto i suoi Confratelli.

Archivio
Cerca per tag

© 2021 Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio

Real Commissione per l'Italia 

S i t o   U f f i c i a l e

  • Facebook App Icon
  • Youtube