La Delegazione della Tuscia e Sabina celebra la Domenica della Parola di Dio

In occasione della quarta domenica della Parola di Dio, celebrata il 22 gennaio 2023, i Cavalieri della Delegazione della Tuscia e Sabina...

In occasione della quarta domenica della Parola di Dio, celebrata il 22 gennaio 2023, i Cavalieri della Delegazione della Tuscia e Sabina del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio hanno preso parte, su invito della Diocesi, alla solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Orazio Francesco Piazza, Vescovo di Viterbo, nel Santuario mariano cittadino dedicato alla Madonna Liberatrice.

La Domenica della Parola di Dio, giornata istituita da Papa Francesco il 30 settembre 2019, vuole porre in risalto la presenza del Signore nella vita delle persone. Egli cammina realmente con noi ed è presente attraverso la sua Parola, come viene espresso nel logo della Domenica, ispirato alla vicenda biblica dei Discepoli di Emmaus, in cammino, per ripercorrere con il Signore la Scrittura, lasciandosi ammaestrare e illuminare. Il motto di questa quarta domenica della Parola di Dio è ripreso dal Vangelo di Giovanni: «Vi annunziamo ciò che abbiamo veduto» (1Gv 1,3).

All’offertorio, i Cavalieri Costantiniani hanno presentato al Presule una cesta con generi alimentari da destinare ai fratelli più poveri.

Prima della celebrazione, Mons. Piazza si è intrattenuto con il Delegato, Nob. Avv. Roberto Saccarello, Cavaliere Gran Croce Jure Sanguinis con Placca d’Oro, e con i Cavalieri, ringraziandoli per l’attività caritatevole ed assistenziale svolta con continuità dalla Delegazione nell’ambito diocesano, invitandoli ad un incontro in Vescovado per conoscere ilprogramma delle celebrazioni per il 2023.

Nella Domenica della Parola di Dio, Papa Francesco ha presieduto la Celebrazione Eucaristica nella Basilica di San Pietro e – con lo scopo di ravvivare la responsabilità dei credenti nella conoscenza della Sacra Scrittura – ha donato ai presenti il Vangelo di Matteo. Durante il Sacro Rito sono stati conferiti ad alcuni uomini e donne laici i ministeri di Lettorato e di Catechista. In particolare, tre persone hanno ricevuto il ministero di Lettorato e sette quello di Catechista. Sono fedeli laici e laiche che intendono rappresentare il Popolo di Dio, e provengono da Italia, Congo, Filippine, Messico e Galles.

La Sezione per le questioni fondamentali dell’Evangelizzazione nel mondo del Dicastero per l’Evangelizzazione, incaricata dal Santo Padre di promuovere la giornata, ha messo a disposizione un sussidio liturgico-pastorale utile per vivere la Parola di Dio in comunità, in famiglia e personalmente. Il sussidio è disponibile in italiano in versione cartacea, edito dalle Edizioni Shalom, e per le lingue inglese, spagnola, portoghese e francese è scaricabile in formato digitale [QUI]. Si tratta di uno strumento che offre iniziative per favorire un incontro profondo con la Parola di Dio in comunità, in famiglia, nella vita quotidiana. Include anche articoli, meditazioni, testi per l’Adorazione Eucaristica, attività per bambini e suggerimenti pastorali.

In particolare, per prepararsi al Giubileo 2025, Papa Francesco ha chiesto ai fedeli di rileggere le Costituzioni del Concilio Ecumenico Vaticano II. Il Dicastero per l’Evangelizzazione ha realizzato una serie di piccoli volumi in un’unica collana titolata Quaderni del Concilio, uscita nelle librerie e online l’8 dicembre 2022. In occasione della Domenica della Parola di Dio è stata proposta la rilettura della Dei Verbum, anche attraverso i primi cinque volumetti della collana dedicati proprio a questo documento conciliare.

Avanzamento lettura