Delegazione Tuscia e Sabina

Santino del Beato Giacomo
Delegazione Tuscia e Sabina
Redazione SMOC IT

I Cavalieri Costantiniani della Tuscia e Sabina onorano il Beato Giacomo da Viterbo e distribuiscono le ciambelle benedette

Martedì 4 giugno 2024 alle ore 18.30 presso la chiesa della Santissima Trinità-Santuario di Maria Santissima Liberatrice in Viterbo, è stata celebrata una solenne Santa Messa in memoria del grande agostiniano, il Beato Giacomo di Viterbo. Come filosofo scolastico e scrittore politico, il Doctor Speculativus occupa un posto di rilievo tra i pensatori del suo tempo, com’è comprovato dalle numerose sue opere e dalle copiose citazioni di esse da parte dei dottori della scuola teologica agostiniana e non sola. Eletto Arcivescovo di Benevento, fu poi trasferito alla sede di Napoli, dove, pastore veramente zelante, seppe guadagnarsi la stima e la venerazione del Re Carlo II d’Angiò e del figlio Roberto, Duca di Calabria, che lo aiutò nella costruzione della nuova cattedrale.

Copertina
Delegazione Tuscia e Sabina
Redazione SMOC IT

La Delegazione Tuscia e Sabina partecipa alla Processione del Corpus Domini di Bolsena

Nello splendido borgo di Bolsena, sulle rive dell’omonimo lago, in provincia di Viterbo, la solennità del Corpus Domini ha inizio la sera della vigilia con l’esposizione di una delle Sacre Pietre. Domenica mattina 2 giugno 2024, le celebrazioni si sono aperte con le Sante Messe alle ore 08.00, 10.00 e 11.30, e si sono culminati alle ore 17.00 nella basilica dei Santi Giorgio e Cristina-Santuario del Miracolo Eucaristico a Bolsena, con la solenne Celebrazione Eucaristica animata con i canti eseguiti del Coro Polifonico Santissimo Salvatore e Vox Antiqua, e alle ore 18.00 con la solenne Processione con il Santissimo Sacramento e la Sacra Pietra, lungo il tradizionale percorso di circa 3 km (sembra sia il più lungo del mondo), completamente ricoperto dall’artistica infiorata realizzate dai gruppi di infioratori.

La Visitazione
Delegazione Tuscia e Sabina
Redazione SMOC IT

La Delegazione Tuscia e Sabina conclude il mese di maggio in Viterbo con la festa della Visitazione della Vergine Maria

Il 31 maggio si celebra la liturgia della festa della Visitazione della Vergine Maria. Questa ricorrenza, che rientra tra le principali festività mariane, dedicate ogni anno alla beata Vergine Maria, ricorda la visita la sua parente Elisabetta. Maria aveva da poco ricevuto la visita dell’Arcangelo Gabriele, che le annunciava la sua prossima maternità. Elisabetta, trovandosi davanti la cugina che le aveva rivelato quell’incontro miracoloso, la salutò come Madre del Signore e il bambino che portava in grembo, che sarebbe divenuto Giovanni Battista, Precursore di Cristo, sussultò di gioia. L’incontro tra Maria ed Elisabetta si presta a diverse chiavi di lettura e rappresenta per molti versi un momento di passaggio tra il passato dominato dall’attesa del Messia, rappresentato da Elisabetta, e la consapevolezza che presto il piano di Dio sarà compiuto.

Delegato nella Cappella Costantiniana
Delegazione Tuscia e Sabina
Redazione SMOC IT

Santa Messa in suffragio dell’anima del Duca Don Diego de Vargas Machuca a Viterbo

Sabato 25 maggio 2024, presso la Chiesa della Santissima Trinità-Santuario della Madonna Liberatrice in piazza della Trinità 8 a Viterbo, centro della Vita spirituale della Delegazione della Tuscia e Sabina del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, si è fatto memoria del Duca Don Diego de Vargas Machuca, che il Signore ha chiamato a sé lo stesso giorno nel 2023. Prima della celebrazione della Santa Messa, alle ore 18.00 il Delegato ha guidato la recita del Santo Rosario nella Cappella dedicata all’Ordine Costantiniana, dove è venerato l’artistico Crocifisso ligneo del secolo XVI, restaurato a cura della Delegazione.

Quadro Madonna Liberatrice
Delegazione Tuscia e Sabina
Redazione SMOC IT

La Delegazione Tuscia e Sabina partecipa alle solenni celebrazioni in onore della Madonna Liberatrice in Viterbo

Domenica 26 maggio 2024, solennità della Santissima Trinità, una rappresentanza della Delegazione della Tuscia e Sabina del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, su invito della Diocesi di Viterbo e dell’Ordine Agostiniano ha partecipato, in ossequio alla tradizione, alle solenni celebrazioni in onore di Maria Santissima Liberatrice, celeste Patrona della Delegazione e Protettrice della Città dei Papi. Secondo una significativa consuetudine, ai Cavalieri Costantiniani è stato riservato l’onore di prestare la scorta d’onore alla Sacra Effige della Madonna Liberatrice e di recare gli storici ex voto durante la tradizionale Processione del Voto del Comune e del Popolo di Viterbo alla Liberatrice.

Statua Santa Rita
Delegazione Tuscia e Sabina
Redazione SMOC IT

La Delegazione Tuscia e Sabina onora Santa Rita da Cascia presso la chiesa della Santissima Trinità in Viterbo

Nella ricorrenza della festa di Santa Rita da Cascia, verso la quale si manifesta a Viterbo una grande devozione, anche a motivo della secolare presenza dell’Ordine Agostiniano, mercoledì 22 maggio 2024 alle ore 18.30 è stata celebrata la solenne Santa Messa nella Chiesa della Santissima Trinità-Santuario Cittadino di Maria Santissima Liberatrice, Protettrice della Città di Viterbo. Come da tradizione, su invito dei Padri Agostiniani, una rappresentanza della Delegazione della Tuscia e Sabina del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio ha partecipato ai solenni festeggiamenti in onore della grande Santa agostiniana, molto sentita dai membri della Sacra Milizia.

Madonna Liberatrice
Delegazione Tuscia e Sabina
Redazione SMOC IT

Gli impegni della Delegazione Tuscia e Sabina per Santa Rita da Cascia, Maria Santissima Liberatrice e il Corpus Domini

La ricorrenza del 26 maggio, festa di Maria Santissima Liberatrice, Protettrice della Città di Viterbo e celeste Patrona della Delegazione della Tuscia e Sabina del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, rappresenta l’evento più importante dell’anno per i Cavalieri, per le Dame e i Postulanti della Delegazione. Inoltre, come da tradizione, una rappresentanza della Delegazione, guidata dal Delegato, nella ricorrenza della festa di Santa Rita da Cascia, prenderà parte ai festeggiamenti in onore della grande Santa agostiniana, che si terranno il 22 maggio presso il Convento della Santissima Trinità in Viterbo, e nella ricorrenza della solennità del Corpo e Sangue di Cristo alla Santa Messa e alla Processione del Corpus Domini in Bolsena il 2 giugno.

Processione
Delegazione Tuscia e Sabina
Redazione SMOC IT

I Cavalieri della Tuscia e Sabina onorano San Michele Arcangelo in Vitorchiano

A Vitorchiano si sono svolti per circa due settimane i tradizionali festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo, iniziati mercoledì 24 aprile 2024. È la festa più importante per il borgo della Tuscia, il frutto di un intenso e meraviglioso anno di lavoro, che i “Festaroli” hanno portato avanti con passione e nell’interesse di un intero Paese, che viene invaso da luci, celebrazioni religiose e processioni, spettacoli musicali e folkloristiche. Domenica 12 maggio 2024 si è celebrata la tradizionale processione e la Santa Messa presso il Santuario di San Michele Arcangelo, accompagnata dalle autorità religiose, civili e militari, dalle Confraternite e dalla banda musicale “Fedeli di Vitorchiano”.

Trittico Santissimo Salvatore
Delegazione Tuscia e Sabina
Redazione SMOC IT

I Cavalieri della Tuscia e Sabina onorano il Santissimo Salvatore in Viterbo

Su invito della Diocesi di Viterbo, una rappresentanza della Delegazione della Tuscia e Sabina del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, guidata dal Delegato, il Nob. Avv. Roberto Saccarello, Cavaliere Gran Croce de Jure Sanguinis con Placca d’Oro, ha preso parte sabato 11 maggio 2024 alla tradizionale processione in onore del Santissimo Salvatore a Viterbo. I Cavalieri Costantiniani hanno fatto la scorta d’onore alla Sacra Icona del Santissimo Salvatore, lungo il corteo religioso, che ha attraversato tutto il centro storico della Città dei Papi.