• Comunicazione

05.04.2020 - Messaggio del Delegato ad interim della Toscana in occasione della Santa Pasqua 2020

Aggiornato il: apr 8

Segue il Messaggio di auguri pasquali che il Delegato ad interim della Toscana ha inviato a Dame, Cavalieri, Postulanti ed amici tutti del Sacro Militare Ordine Costantiniana di San Giornio in Toscana. L'occasione è propizia per riepilogare, quanto fatto e in corso d'opera in Toscana, nel periodo di emergenza per la pandemia da Sars-CoV-2 che ci ha portato la terribile malattia Covid-2. In questi giorni di difficile emergenza sanitaria, nei quali purtroppo non c'è stata la possibilità di ritrovarsi insieme, i Cavalieri Costantiniani della Delegazione Toscana, raccogliendo l'invito di S.E. il Duca de Vargas, Presidente della Real Commissione per l'Italia [*], stanno attuando ogni possibile sforzo per rendere viva la Delegazione. Grazie all'assistenza spirituale del Cappellano, Don Mirko Mochi, attraverso il sito di Delegazione e gli strumenti di comunicazione offerti dalla tecnologia, si persegue l'obiettivo di rimanere vicini nello spirito, anche se distanti e nelle proprie rispettive dimore. Dal sito di Delegazione è possibile scaricare il file in formato pdf del libro "Forti nella tribolazione", edito a cura del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede ed il sussidio dell'Ufficio Liturgico Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana, preparato per accompagnare le famiglie nelle celebrazioni della Settimana Santa, in preparazione della Santa Pasqua di Resurrezione. Il Delegato ad interim, il Pro Delegato ed i Consiglieri della Delegazione della Toscana della Sacra Milizia Costantiniana si adoperando quotidianamente per stare vicini a Confratelli, amici anziani e malati, facendo giungere loro un saluto con una telefonata o con dei messaggi di testo, audio e video. I Coordinamenti per la Toscana Orientale e Sud Occidentale stanno inoltre collaborando materialmente con le Diocesi toscane, reperendo il maggior numero possibile di mascherine da donare, a nome della Delegazione, per le esigenze delle parrocchie, che potranno così distribuirle a famiglie/persone che, non potendo sostenere la spesa o non reperendole, ne fanno richiesta. Con tenacia e spirito di servizio, la Sacra Milizia Costantiniana, anche in Toscana, rimane al servizio del prossimo e della Chiesa Cattolica, tramite le succitate iniziative e tanti altri piccoli gesti che, partendo dal cuore, contribuiscono a sconfiggere l’isolamento e ad esaltare il significato dell’essere Cavaliere Costantiniano di San Giorgio nel XXI secolo. Messaggio del Delegato ad interim della Toscana in occasione della Santa Pasqua 2020 Gentilissime Dame, carissimi Cavalieri, postulanti e amici tutti della Delegazione Toscana della Sacra Milizia Costantiniana, dopo il comunicato del nostro beneamato Gran Maestro e la Nota di S. E. il Presidente della Real Commissione per l’Italia, che hanno inteso trasmetterci i sensi della Loro affettuosa vicinanza in questo tempo di prova difficile e impredevibile, causato dall’emergenza creatasi con la pandemia globale per il Coronavirus, quale Delegato ad interim per la Toscana, avverto forte in me il desiderio di rivolgere a tutti Voi ed ai Vostri cari un pensiero in prossimità della Santa Pasqua di Resurrezione. Celebriamo oggi la Domenica “delle Palme” ed entriamo nella Settimana Santa dei cristiani, cuore del Mistero pasquale celebrato nel Triduo sacro di passione, morte e risurrezione del Signore. Come vivere tutto questo nel tempo della pandemia, che ci obbliga a rimanere chiusi nelle nostre case? La risposta a questa domanda è nella proposta della Chiesa: non rinunciamo a vivere la Pasqua, accogliamo l’invito a fare della Nostra casa uno spazio di preghiera e di celebrazione, resistendo alla tentazione di lasciar sedimentare nei nostri animi stanchezza ed senso di frustrazione. In questi giorni di difficile emergenza sanitaria non abbiamo purtroppo avuto la possibilità di ritrovarci insieme, come eravamo soliti fare ogni anno, tuttavia, nonostante questi limiti, ciascun componente del Consiglio sta attuando ogni possibile sforzo per rendere viva la Delegazione in una fase che invece farebbe immaginare una stasi: - grazie al nostro Cappellano, Don Mirko Mochi ed al Confratello Rodolfo Rossi, attraverso il sito di Delegazione e gli strumenti di comunicazione offerti dalla tecnologia, perseguiamo l'obiettivo di sentirci più vicini nello spirito, anche se distanti e nelle proprie rispettive dimore; - insieme al segretario e ai Confratelli consiglieri, tra i quali consentitemi di ricordare i Cavv. Umberto Colaone, Marco Gemignani, Massimo Illiano e Damiano Landi, ci stiamo adoperando stando vicini a Confratelli, amici anziani e malati, facendo giungere loro un saluto con una telefonata o con dei messaggi; - stiamo inoltre collaborando materialmente con tutte le Diocesi toscane, reperendo il maggior numero possibile di mascherine da donare, a nome della Delegazione, per le esigenze delle parrocchie che potranno così distribuirle a famiglie/persone che, non potendo sostenere la spesa o non reperendole, ne fanno richiesta. Ringrazio la tenacia lo spirito di servizio di quanti di Voi si sono posti al servizio della Sacra Milizia Costantiniana rendendo possibile tali opere e tanti altri piccoli gesti che, partendo dal cuore, contribuiscono a sconfiggere l’isolamento e ad esaltare il significato dell’essere Cavaliere Costantiniano di San Giorgio nel XXI secolo. Nell’avviarmi a concludere, consentitemi infine di ringraziare particolarmente il nostro Pro Delegato, il confratello Massimo Planera, che anche in questi giorni difficili, non fa mai mancare la sua disponibilità, sostenendomi con encomiabile spirito di servizio, e la sua opera, facendosi promotore e supportando attivamente ogni nostra iniziativa, sia spirituale, sia materiale in favore di chi ha maggiormente bisogno di aiuto e di sostegno. Nel ripetere l’invito di S. E. il Duca De Vargas a “non perderci di vista l’uno con l’altro” e a non allentare i legami di affetto, amicizia, solidarietà che ci legano tra di noi e con il Nostro Glorioso e Sacro Ordine Costantiniano, formulo ad ognuno di Noi l’augurio di VIVERE in pienezza questi Santi Giorni, celebrando infine, la Resurrezione del Signore. Con affetto, Vostro, Carlo Testi Cav. Gran Croce di Merito Delegato ad interim Firenze, 5 aprile 2020

0 visualizzazioni

© 2020 Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio

Real Commissione per l'Italia 

S i t o   U f f i c i a l e

  • Facebook App Icon
  • Youtube